filodincanto_parrucchieri

  • Lunedì

    CHIUSO

  • Martedì

    09:00 - 18:30

  • Mercoledì

    09:00 - 18:30

  • Giovedì

    09:00 - 18:30

  • Venerdì

    09:00 - 18:30

  • Sabato

    08:30 - 17:00

  • Domenica

    Chiuso

Seguici su

Filodincanto Parrucchieri

La contesa della riga dei capelli: in mezzo o laterale?

La contesa della riga dei capelli: in mezzo o laterale?

Come accade periodicamente per l’abbigliamento, anche nel mondo dello styling si accendono dispute e l’ultima che suscita pareri discordanti è quella sulla riga dei capelli.
Alcuni non possono proprio rinunciare all’iconica riga in mezzo, che dona un tocco di rigore e precisione, altri adorano quella laterale per le diverse acconciature che consente di realizzare.
Più di una battaglia sul gusto, possiamo parlare quasi di una lotta generazionale, perché le ragazze di oggi sfoggiano righe centrali e frange a tendine, quelle degli anni ’80 e ’90 sono fedeli alla loro riga laterale e al look leggermente retrò.

Come modificare la riga dei capelli

In realtà, la riga dei capelli non può essere affatto modificata, perché è la natura stessa che decide esattamente dove deve essere posizionata.
Si può quindi spostare per un po’ ma, una volta pettinati, i capelli tendono a tornare nella loro posizione di partenza.
A fare da discriminante sono le rose, cioè quella parte della testa dalla quale partono i ciuffi di capelli, disposti da entrambi i lati in maniera ordinata.
Le corone, o rose, possono anche essere due, decidendo la posizione esatta della riga e quindi il tipo di piega che naturalmente prendono i capelli.
Pertanto, anche se ti sforzi di modificare la posizione della riga, può bastare un gesto banale, come passare una mano nella chioma per districarla, a far tornare il tutto in posizione di partenza.

Come posizionare correttamente la riga dei capelli

Nonostante la riga dei capelli sia molto difficile da modificare, esistono dei piccoli accorgimenti da prendere che consentono di adeguarla al meglio alla forma del viso.
Se parliamo ad esempio di un viso lungo, allora la soluzione migliore è certamente quella della riga laterale, in quanto una variante centrale potrebbe farlo apparire ancora più evidente.
Questa si presta invece maggiormente a un viso tondo, con la possibilità di tagliare le lunghezze in modo scalato per farlo apparire più fine e allungare il collo.
Per valutare la riga più adatta per le proprie esigenze, è bene osservare da vicino occhi e mento, a seconda della posizione e della grandezza.
Un mento importante, ad esempio, potrebbe richiedere una riga centrale, che tende a far apparire i tratti più bilanciati e regolari, mentre quella laterale potrebbe aumentare la mancanza di simmetria.
Le orecchie grandi, invece, giovano della riga laterale, che in parte le copre con un ciuffo ampio che copre una delle due metà del volto.
Il consiglio è di fare delle prove e osservare quando il volto appare più armonico e i lineamenti più delicati.

La riga dei capelli in base al taglio

Tieni a mente che i tagli medi, così come quelli corti, rendono maggiormente evidente la riga rispetto al lungo, che la fa notare di meno.
Pertanto, se scegli le prime due opzioni, fai attenzione a dove si posiziona per evitare di creare un effetto disarmonico.
Valuta anche la forma del volto e la texture dei capelli, in quanto quelli lisci sono maggiormente valorizzati dalla riga centrale, mentre i capelli mossi si prestano a quella laterale.
Molto eleganti sono le acconciature con la riga laterale, che richiamano un po’ gli anni ’20, soprattutto se realizzate con delle onde strutturate e sul capello molto corto.

Insomma, la questione della riga tiene banco, quindi il vero segreto è di riuscire a valorizzare la propria e scegliere un taglio che ben si sposi con lei.